Forum Italiano dei Movimenti per lAcqua

 

Il Forum Italiano dei Movimenti per lAcqua nasce nel 2006 e riunisce comitati territoriali, organizzazioni sociali, sindacati, associazioni e singoli cittadini che si battono per lacqua bene comune, la sua gestione pubblica e partecipativa in una visione olistica; ovvero una battaglia a 360° che parte dalle falde acquifere e arriva fino ai nostri rubinetti.

Abbiamo scelto di batterci per difendere un bene primario in quanto paradigmatico di tutti i beni comuni, allinterno di un contesto in cui movimenti e lotte sociali, rivendicano unalternativa al sistema neoliberista basato sullo sfruttamento della natura e delle nostre vite.

 

Comitato Sì Blocca Inceneritori

 

Siamo il Comitato nazionale promotore del quesito per la parziale abrogazione dell’art. 35 dell’ex decreto Sblocca Italia (convertito in Legge 133/2015), legge che stravolge i poteri costituzionali e la stessa autonomia di pianificazione impiantistica delle Regioni, dato che prevede con un Piano nazionale ministeriale la costruzione di quindici nuovi inceneritori in dieci regioni del Centro – Sud – Isole e la riconversione dei quarantasei esistenti nel Centro e nel Nord per conferire rifiuti da incenerire proveniente non soltanto dal bacino regionale ma da tutte le altre regioni.

Il Comitato nazionale è stato inizialmente promosso dal “Movimento Legge Rifiuti Zero per l’Economia Circolare” rappresentato dai coordinamenti di Piemonte – Lombardia – Veneto Lazio – Marche – Abruzzo – Molise Basilicata – Calabria – Sardegna, ma si è allargato rapidamente ad altre organizzazioni regionali con l’adesione di oltre centoventi comitati – associazioni – coordinamenti in rappresentanza di diciannove Regioni.

Il Comitato nazionale si è costituito il 23 marzo scorso in occasione del deposito alla Corte di cassazione del quesito referendario, sulla base dell’esito confermativo della Conferenza Stato-Regioni per lo schema di decreto che ha riconfermato l’imposizione del Piano nazionale Inceneritori, a cui hanno dato subito l’adesione ufficiale anche associazioni nazionali come ISDE Italia – Medici per l’ambiente , il CETRI-TIRES di Jeremy Rifkin, l’associazione ambientalista riconosciuta VAS onlus, l’associazione PEACELINK e la Rete delle donne per la rivoluzione gentile.

Il rappresentante legale è Massimo Piras, per conto del “Movimento Legge Rifiuti Zero per l’Economia Circolare” ed il Comitato prevede un Coordinamento nazionale con due membri a testa in rappresentanza delle Regioni aderenti ed un membro per ogni associazione nazionale aderente formalmente.